FAIL (the browser should render some flash content, not this).

Cookie Policy

Questo sito utilizza i cookie per migliorare servizi e esperienza dei lettori. Se decidi di continuare la navigazione consideriamo che accetti il loro uso. Il sito che si sta visitando utilizza cookies, anche di terze parti, per tracciare alcune preferenze dei visitatori e per migliorare la visualizzazione. Se vuoi saperne di più sull’utilizzo dei cookie nel sito e leggere come  disabilitarne l’uso, leggi la nostra informativa estesa sull’uso dei cookie nella sezione relativa alla PRIVACY.

Cerca

Depurazione e potabilizzazione
DEPURAZIONE E POTABILIZZAZIONE
PDF Print E-mail

 
CLORURO FERRICO 40%
PDF Print E-mail
CLORURO FERRICO, tricloruro di ferro (CAS 7705-08-0) è un liquido rosso-bruno con odore penetrante. La sua formula chimica è Fe Cl 3
E' uno dei principali reagenti utilizzati nel trattamento dell'acqua, sia nella produzione di quella ad uso potabile che per la depurazione degli scarichi. 
Il prodotto è corrosivo e, se portato a contatto con la pelle, provoca gravi ustioni, distruggendo l'intero tessuto cutaneo; provoca seri danni agli occhi e può essere corrosivo per i metalli. E' nocivo se ingerito

IMPIEGHI:
Nella defosfatazione; nella depurazione delle acque di scarico industriale ed urbane, nello addensamento dei fanghi; nella depurazione delle acque di superficie; nella preparazione delle acque di alimentazione delle caldaie; nell’incisione dei metalli; nella lavorazione dei bitumi; ecc.

 

CARATTERISTICHE CHIMICO-FISICHE
Aspetto
liquido di colore giallo-bruno
Densità ( 15°C)
1,42 – 1,434 (42,7 – 43,7 °Bè)
Titolo di FeCl3
40 – 41%
Titolo di Fe
13,8 – 14,1 %
Temp. di inizio cristall.
- 10 / - 5 °C

 

Imballi:
Sfuso in autobotti o motrici
Fusti polietilene da 25 kg
Tank polietilene da 1000 kg

 

Materiali idonei per lo stoccaggio
Acciaio ebanitato
Poliestere bisfenolico
PVC

 


Data la natura del prodotto è consigliabile che l’acquirente sia a conoscenza del grado di pericolosità, di tutte le norme precauzionali e delle normative in vigore per lo stoccaggio, la manipolazione e l’uso del prodotto stesso. Prima di utilizzare la soluzione, si consiglia di leggere attentamente le istruzioni riportate sulla scheda di sicurezza.
 
POLIELETTROLITA ANIONICO MAR
PDF Print E-mail
Il POLIELETTROLITA ANIONICO MAR è efficace nella chiarificazione di acque di scarico industriali. Viene utilizzato in acque di superficie e nel condizionamento dei fanghi sia di origine organica che inorganica.
Usi: settori industriali (alimentare, cartario, ceramico, minerario, petrolchimico e potabilizzazione) da solo o in abbinamento a coagulanti inorganici. L’impiego assicura un aumento della velocità di sedimentazione dei fanghi e un veloce compattamento, migliora il chiarificato diminuendo la percentuale dei solidi sospesi ed aumenta il tenore di secco del disidratato.

 

CARATTERISTICHE CHIMICO FISICHE
Aspetto                                                             liquido viscoso
Colore                                                               lattiginoso
Carica anionica                                                medio anionico
Peso molecolare                                              medio
Densità approssimativa                                  1,02
Viscosità dell’emulsione approssimativa      1200 cP
Concentrazione in materia attiva                     50 %
Concentrazione di dissoluzione consigliata    2 – 8 g/l
Concentrazione massima di dissoluzione       10 g/l
Stabilità del prodotto (tal quale, a 25°C)           6 mesi
Temperatura di stoccaggio                               0 – 35 °C

 

MANIPOLAZIONE DEL PRODOTTO


Usare le precauzioni desumibili dalla SDS
Mantenere il prodotto in ambiente asciutto evitando contatto accidentali

 

CONFEZIONAMENTO


Fusti 25 kg

 

 
SOLFATO DI ALLUMINIO
PDF Print E-mail
SOLFATO DI ALLUMINIO (CAS 10043-01-3) è un composto chimico inorganico, liquido, incolore ed inodore. La sua formula chimica è  Al2 (SO4)3
Il prodotto se portato a contatto con la pelle e gli occhi, provoca irritazione cutanea e grave irritazione oculare. Inoltre se inalato provoca irritazione alle vie respiratorie.
Usi pertinenti della sostanza:
Industria della carta, flocculante dell'acqua per catturare le impurità, regolare il pH e rimuovere fosfati e batteri. Nella tintura di tessuti serve come mordente facilitando l'adesione dei coloranti alle fibre. Nell'industria delle costruzioni usato come impermeabilizzante e accelleratore della presa del calcestruzzo. Come catalizzatore e per la preparazione di altri prodotti chimici. Per ridurre il pH dei terreni

 

CARATTERISTICHE

Aspetto
Titolo            (Al2O3)
Densità
Punto di fusione
Punto di ebollizione
pH 20°C
Viscosità  25°C
UNITA'

.
% peso
gr/l
°C
°C
.
cps

 

SPECIFICHE

Liquido limpido
8% +- 0,30
1300 - 1330
-10
102
1,75 - 2,40
10

 

 

 

Prodotto conforme a quanto riportato nella norma UNI EN 1302 “Prodotti chimici usati per il trattamento delle acque destinate al consumo umano

 

Imballi :
Sfuso in autobotti o motrici
Fusti polietilene da 25 kg
Tank polietilene da 1000 kg

 

 
<< Start < Prev 1 2 Next > End >>

Page 1 of 2